Stufe da cucina: sicure e a basso impatto ambientale

L’Etiopia è il secondo paese più popoloso in Africa con circa 110 milioni di abitanti. A questo si aggiunge una crescita della popolazione media di circa il 2,5% annuo che mette a dura prova le limitate fonti di cibo. Circa l'82% della popolazione sopravvive con un'agricoltura di sussistenza.

In questo paese si usa in gran parte legna per cucinare e per riscaldare gli ambienti. I fornelli tradizionali sono fatti di tre pietre o costruiti con metodi rudimentali, sono particolarmente pericolosi per la salute e per l'ambiente, oltre che estremamente inefficienti.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (2014), più di quattro milioni di persone muoiono ogni anno a causa dell'inquinamento dell'aria all’interno delle case. I sistemi di cucina tradizionali, altamente inefficienti, creano un ambiente pericoloso, poiché il fumo spesso inquina l'interno delle case e richiedono l'abbattimento di molti alberi per la legna da ardere, il che porta alla deforestazione, al degrado delle foreste e, in ultima analisi, al riscaldamento globale.

Le stufe tradizionali, oltre al resto, favoriscono anche le disuguaglianze di genere, perché le donne sono costrette a dedicare molte ore alla raccolta della legna, esponendosi a rischi di violenza e, successivamente, al fumo mentre cucinano in casa. Inoltre, spesso ci si aspetta che i bambini raccolgano legna da ardere, cosa che può essere lunga e pericolosa.

Grazie al sostengo dei donatori di Coopi Suisse e al contributo della Cooperazione Svizzera COOPI Suisse intende intervenire in due distretti della zona di Bale e in due distretti della Zona di South West Shewa, regione dell'Oramia in Etiopia, per proporre alle comunità stufe migliorate, capaci di consumare meno combustibile e inquinare meno. L'obiettivo è quello di venire incontro alle esigenze di sicurezza della donne nelle loro attività domestiche, limitare il disboscamento e  preservare il clima.

Le attività prevedono un'indagine tra le comunità beneficiarie per identificare le loro necessità e la loro propensione verso l'utilizzo di stufe migliorate, realizzata da personale COOPI Etiopia formato in precedenza per raccogliere ed elaborare i dati digitalmente.

Successivamente si formano i produttori di stufe sulle tecniche di cottura a biomassa e li si sostengono per la pianificare la produzione.

Viene realizzata una campagna di promozione delle stufe migliorate e si pianifica la loro distribuzione presso i membri delle comunità beneficiarie.

I Beneficiari diretti sono 9.000 famiglie (45.000 individui circa) che abitano nelle zone rurali delle Kebele target dell’intervento

I Beneficiari indiretti sono 150.000 persone circa (gli abitanti delle zone rurali delle Woreda target)

La durata del progetto è da Agosto 2020 a Luglio 2021.

Il progetto viene realizzato grazie ai contributi dei donatori di COOPI Suisse e ai finanziamenti della FOSIT - DSC (Direzione dello sviluppo e della cooperazione).

Guarda anche
Periodo di attività

2021

Settori d'intervento

Ultime notizie

Ultime Campagne

  • Sostenitore del Progetto Bambini

    Sostenitore del Progetto Bambini

    I Sostenitori del progetto Bambini portano cibo, cure, istruzione e protezione. Grazie per proteggere i bambini dove ci…

  • Amico di COOPI Suisse

    Amico di COOPI Suisse

    Gli Amici di COOPI Suisse cambiano la storia: portano cibo, acqua, sicurezza e istruzione Sono…

Ultimi eventi

Ultime su Formazione

  • Tavola Rotonda alla SUPSI

    Tavola Rotonda alla SUPSI

    Mondi Connessi ritorna il ciclo di serate sulla Cooperazione internazionale L’UNESCO descrive l’educazione alla cittadinanza…

  • World Peace Forum 2019

    World Peace Forum 2019

    Lunedì 11 novembre 2019 si è tenuto presso il Palazzo dei Congressi di Lugano il…

Ultimi progetti