Crisi alimentare e desertificazione a Dosso, Niger

La regione di Dosso è considerata tra le zone del Niger con il più elevato numero di abitanti esposti ad insicurezza alimentare a causa degli shock climatici (siccità/inondazioni) che colpiscono il Paese, all’isolamento e alle limitate risorse della popolazione in termini di mezzi agricoli e di tecniche agropastorali.

In questa regione la situazione di isolamento e vulnerabilità è particolarmente significativa, dove la popolazione è composta per l’80% da agricoltori e per lo 0,5% di allevatori. Situata nella parte sud del Niger, Dosso confina con la regione del Tahoua a Est, con la regione di Tiballeri a Nord-ovest e, con il Benin e la Nigeria a Sud.

I comuni di Dogonkiria e Soucoucoutane dove si interviene sono stati particolarmente colpiti dai recenti eventi siccitosi che hanno drasticamente condizionato la disponibilità di cibo per i nuclei agropastorali dell’area. Inoltre le zone soffrono gli effetti di altri eventi naturali quali le inondazioni e i forti venti. Questi eventi hanno comportato il degrado della copertura vegetale e l’emergere di zone a forte erosione idrica ed eolica.

In particolare, la siccità e il degrado del suolo sono le principali minacce per i raccolti e si manifestano con conseguenze legate alla scarsità di derrate alimentari.

Attraverso l'attività di food for work, il progetto interviene in risposta all’emergenza alimentare attraverso la distribuzione di sementi in cambio di lavoro nel recupero dei terreni degradati al fine di rivalorizzarli con un rimboschimento con specie erbacee adatte ad attività di pascolo.

La rivalutazione viene effettuata mediante la tecnica di strutture a mezzaluna. Le aree prioritarie sono la banda che si estende da Dodoria a Toudaunajak nel comune di Dogonkiria e l'altopiano di Modaba nel comune di Soucoucoutane. Le aree da bonificare e sviluppare hanno una superficie di 12 ettari. Per la realizzazione e la manutenzione il progetto lavora in stretta collaborazione con i comuni, al fine di identificare le squadre responsabili per lo sviluppo e la protezione di queste terre.

Sono 1200 i beneficiari diretti (900 uomini e 300 donne) che partecipano all’attività di recupero delle terre degradate secondo la metodologia del food for work. I beneficiari sono divisi in squadre di 3-5 persone. Il progetto prevede che il lavoro venga ricompensato tramite la distribuzione di sacchi da 5 Kg di miglio per ogni mezza luna lavorata.

Come beneficiari indiretti si stimano circa 20.000 persone che vivono nell'area.

COOPI Suisse collabora in loco con COOPI Niger  in stretta collaborazione con le istituzioni locali e i loro servizi tecnici inerenti alla tematica.

Periodi di realizzazione del progetto, 2018- 2019

Il progetto è realizzato grazie ai sostenitori regolari di COOPI Suisse che aderiscono alla campagna #cambiamostoria.

 

Periodo di attività

2018 - 2019

Ultime news
Ultimi eventi
Ultime campagne
  • 3 CHF AL MESE

    3 CHF AL MESE

    Con 3 chf al mese porti benessere, cibo e sicurezza ai bambini della Sila La

  • Amico di COOPI Suisse

    Amico di COOPI Suisse

    Gli Amici di COOPI Suisse cambiano la storia: portano cibo, acqua, sicurezza e istruzione Grazie

Ultime su formazione
  • World Peace Forum 2018

    World Peace Forum 2018

    Il World Forum per la Pace è un evento annuale che aggrega varie associazioni del

  • USI Career Night 2017

    USI Career Night 2017

    COOPI Suisse ha partecipato attivamente alla Notte Bianca delle Carriere, evento organizzato dal Career Service dell’Università della

Guarda anche