La nuova campagna di COOPI: Aiuta un guerriero!


 

 

Vuoi conoscere i bambini che lottano per studiare nelle condizioni più difficili, cioè, i nostri guerrieri? I nostri guerrieri sono bambini in fuga dalla guerra che con forza, coraggio e resistenza sfidano pericoli per compiere azioni quotidiane come studiare.

 

Vivono in Africa e Medio Oriente:

Yasmeen, 9 anni, di Libano

Vive in un Centro commerciale abbandonato in Libano dopo essere stata costretta a lasciare la casa in cui abitava con la sua famiglia in Siria.

 

 

 

 

 


 

Aamir, 12 anni, di Iraq

Vive in Iraq. Per andare a scuola deve attraversare tutti i giorni strade piene di macerie e dove si trovano ancora mine inesplose.

 

 

 

 

 


 

Fatimah, 10 anni, di Niger

Vive in un insediamento precario in Niger dopo essere fuggita dalla Nigeria dove il suo villaggio è stato attaccato dalle milizie di Boko Haram.

 

 

 


  La storia di Sekina, Rifugiata in Niger:

Mi chiamo Sekina Isaka, ho 12 anni e vengo da Kangaruwa. Io, mia madre ed i miei fratelli siamo scappati quando le milizie di Boko Haram hanno fatto irruzione nel nostro villaggio uccidendo moltissime persone. Abbiamo camminato a piedi per 500 km, ma nel frattempo c’è stato un altro attacco e abbiamo dovuto camminare ancora per una settimana. Avevamo fame e sete, c’erano molti cadaveri lungo la strada e tante persone disperate sedute all’ombra degli alberi. Dopo molti giorni di cammino abbiamo raggiunto un campo rifugiati dove io e i miei fratelli abbiamo iniziato ad andare a scuola. Mi piace andarci, la trovo molto interessante e sono molto contenta di imparare a leggere e scrivere. La scuola è molto importante perché le persone che hanno attaccato il nostro villaggio sono delle persone che non sono mai state a scuola, se fossero state a scuola non avrebbero mai fatto cosi. Da grande voglio insegnare ai bambini a leggere e scrivere perché la scuola è fondamentale per vivere bene e in pace. 

 

 

 

Rispondi